Blog

Ogni intervista è una questione privata

 in Blog
Torno in treno dopo un’intervista a una donna di sport che ho molto amato, da lontano, mentre gareggiava, e che continuo ad amare molto anche adesso che l’ho conosciuta di persona (una sicurezza i miti che rimangono tali!). Rifletto sul fatto che le storie che ascolto e che riporto hanno uno spazio sempre più vivo nella mia vita di lavoro. Prendiamo le mie newsletter, che contengono ogni mese un’intervista a una donna che mi piace.…
Blog

La cura delle parole fa bene al business

 in Blog
Quasi un mese fa ho fatto un speech breve, dieci minuti più o meno, per un evento che una grossa banca ha destinato ai propri talenti, quelli sui quali ha deciso di investire per il medio-lungo periodo. La persona che mi ha coinvolta mi ha chiamata due settimane prima dell’evento e mi ha chiesto di fare un intervento flash, sulla cura delle parole (quindi il tema l’ho amato all’istante), ma assolutamente non una lezione. Ho…
Blog
Libro di Annamaria Anelli. Caro cliente. Chat, email e messaggi automatici fuori e dentro l'azienda.

scrivere è dialogare con chi legge, in chat e chatbot

 in Blog
Scrivere è dialogare con chi legge. E scrivere o rispondere ai clienti in chat e chatbot è dialogare con loro, tutti i giorni. Se non ci capiamo, è un problema. Il fallimento è dietro l’angolo, dicono i dati riportati nel 2017 dall’esperto di marketing Tom Fishburne: il 70% delle attuali interazioni via chatbot fallisce, nel senso che bot e umano non arrivano a intendersi. Gli errori più pericolosi in chat e in chatbot sono sempre…
Blog
Libro di Annamaria Anelli. Caro cliente. Chat, email e messaggi automatici fuori e dentro l'azienda.

ti rispondo in chat

 in Blog
Chi già è abituato a rispondere in chat ai clienti o sta pensando di iniziare a farlo, ha, di solito, un tot di domande tecniche in canna: o perché qualcosa non sta girando per il verso giusto o perché i dubbi prima di partire sono molti. Do del lei o del tu? Uso l’imperativo o lo smusso per non sembrare, appunto, troppo imperativo? Cosa dico quando sbaglio? Cosa dico quando sbaglia? Come si fa a…
Blog
Libro di Annamaria Anelli. Caro cliente. Chat, email e messaggi automatici fuori e dentro l'azienda.

mi occupo di te

 in Blog
Sono molto contenta di dire che  il mio libro Caro cliente, uscito il 15 ottobre, poggia i piedi su un’esperienza concreta, fatta con una banca. Proprio un anno fa, infatti, stavo scrivendo una policy per l’uso efficace del linguaggio in chat. La banca in questione aveva deciso di rispondere ai propri clienti con questo nuovo strumento: c’erano il telefono e l’email, e ci sarebbe stata anche la chat. Quindi, per dare alla policy un taglio…
Blog

Dialoghi amorosi tra arpa e nacchere, note che si fanno parole

 in Blog
Concerto per arpa e nacchere. L’accordo tra due strumenti musicali diversissimi; l’accordo, in realtà, tra due cuori, due teste e due pance. Un concerto come metafora dei nostri dialoghi quotidiani, fuori e dentro il lavoro, sopra e sotto la vita. Intorno al nostro desiderio di capire e farci capire. Ieri sera ero al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, ad ascoltare un concerto di arpa e nacchere. Con Ada, mia figlia. Lui era Xavier de Maistre,…
Blog
Foto per Damiano spa di Pucci Scafini

Scrivere i testi col sovrascarpe e la cuffietta

 in Blog
Scrivere i testi per il sito di un cliente non vuol dire solo scriverli, per me significa anche qualcos’altro, che ha a che fare con i profumi, il tatto, e le parole raccontate. Per spiegarlo parto da un esempio recentissimo, il sito di Damiano. La Sicilia così vicina Damiano è un’azienda siciliana che produce frutta secca biologica e creme spalmabili, tutte bio. Stanno a Capo d’Orlando, in provincia di Messina, e li ho conosciuti qualche…
Blog

Slide per un evento? Quando decidi cosa delegare, ci guadagni

 in Blog
Faccio una piacevole confessione: ho trovato il modo per fare delle slide con il formato giusto, con i colori che c’azzeccano, in cui il testo si vede e nelle foto viene benissimo. Il modo è che non le faccio io. Un momento e ci arrivo. Scrivo lo speech, parola per parola Quest’autunno ho partecipato come relatrice a due eventi, entrambi a Milano: uno è stato Artigiani delle parole, l’altro il Marketing Business Summit. Nel primo…
Blog
foto di Antonia Galvagna per post di Annamaria Anelli: Scrivere semplice non vuol dire indossare una vestaglia

Scrivere semplice, ma senza la vestaglia

 in Blog
Stanotte pensavo che sono circa dieci anni che vado in giro a portare la lieta novella dello scrivere semplice. È diventata anche un po’ una missione? Forse sì, ma per ora non fondo una setta e mi faccio pagare per parlarne 🙂 Per me scrivere semplice ha a che fare con l’eleganza di un capo di ottima qualità, e tra un po’ ti spiego cosa voglio dire. Scrivere semplice? Da noi non si può Stanotte pensavo…
Blog
Foto per post di Annamaria Anelli - Scrivere fatica nera

Scrivere è una fatica nera, altro che storie

 in Blog
Prima gara di scherma di mio figlio Martino, 10 anni, come metafora dello scrivere. Di sicuro domenica ero più in ansia io di lui: alla mia domanda (successiva) “come ti sei sentito”, la sua risposta è stata “avevo sonno”. [Davvero ho chiesto a un uomo di esprimere a parole come si è sentito? Ma questa è un’altra storia]. Questa prima gara mi ha permesso qualche riflessione sullo scrivere che adesso condivido con te. Ma chi…
Blog
Foto Essere nerd della parola e vicere felici

Essere nerd della parola e vivere felici

 in Blog
Il 7 ottobre ero alla Cascina Cuccagna di Milano ospite di un evento organizzato da Langue&Parole. Per me è molto piacevole parlare quando il pubblico è interessato, partecipativo e ride di gusto: 45 minuti passano come 5. Ma questa volta ho anche imparato tanto dalle relatrici presenti: Elisa Tassara, Silvia Pareschi e Lodovica Cima. Elisa Tassara, che si occupa di strategie di marketing, è davvero brava e competente, ma qui parlo di Silvia e Lodovica…
Blog
Quando scrivere non basta. foto di Annamaria Anelli - Rider, un filler naturale

Ridere, un filler naturale

 in Blog
Non l’avrei mai detto che avrei riso così tanto davanti a una telecamera, giuro. Non è un segreto che preferisco scrivere invece che parlare davanti a un occhio fisso che mi fissa. (Ma adesso è ancora così vero? Ci penso un momento, dai) Un gruppo bancario europeo tra i più grandi ha chiesto a Luisa Carrada e a me di trasformare una parte del nostro sapere in pillole video e noi abbiamo detto subito sì.…